Share


Cina.Quella che vi stiamo raccontando è una storia della serie “tutto è bene ciò che finisce bene”.

Un bambino in Cina si è salvato dalla morte quasi certa cadendo da un palazzo di otto piani, grazie alla sua testa rimasta, per fortuna, incastrata nella ringhiera di un balconcino.


Ming Ming, sei anni, si è incastrato nella grata del balconcino per le orecchie.

E’ rimasto in sospeso per un paio di ore, in alto sopra la strada, tra il terrore dei passanti giù in basso che udivano le urla del povero bambino.


I servizi di emergenza si sono precipitati per salvarlo, preoccupati che il peso del suo corpo potesse alla fine farlo scivolare attraverso le sbarre o indurlo a soffocare.
Hanno usato un espansore di pressione idraulica per forzare le sbarre mentre sollevavano il bambino Ming Ming nell’appartamento della sua famiglia.
Una grande folla, raccolta nella strada sottostante, alla fine ha esultato per il salvataggio.

La madre alla fine dichiarerà che il bambino si era sporto dala finestra, mentre era alla ricerca del nonno, che l’aveva lasciato mentre dormiva per fare una commissione.
Wang Shen portavoce dei vigili del fuoco ha affermato che si è trattato di un vero e proprio miracolo, “Avrebbe potuto cadere al suolo, o morire soffocato, in qualsiasi momento.”

 

 

Rating 3.00 out of 5
[?]
Share