Share

Lo sapevate che l’Italia è uno dei paesi del mondo più a rischio per un possibile impatto diasteroidi provenienti dallo spazio? Non si tratta di un allarme lanciato a caso, ma lo studio serio condotto dalla Nasa insieme all’Università di Southampton, che

avrebbe stilato la classifica delle nazioni del mondo più a rischio impatto con schegge di asteroidi o altri corpi celesti provenienti dallo spazio. Il nostro paese è tra i primi in questa classifica: come sempre quando si tratta di liste brutte, noi siamo sempre in pole position, cosa che non accade per classifiche positive!

Proprio qualche tempo fa un asteroide aveva sfiorato la Terra ed era stato ben visibile anche dal nostro paese per qualche minuto. Uno spettacolo davvero unico per tutti coloro che sono appassionati di tutto ciò che riguarda l’universo e lo spazio. Un conto è però ammirarli da lontano, sicuri che non ci farà del male, un altro è sapere che con tutta probabilità, in caso di “pioggia di meteoriti“, l’Italia potrebbe diventare un obiettivo sensibile!


Uno studio della Nasa, insieme all’Università di Southampton, ha stilato la classifica dei dieci paesi più a rischio per un probabile impatto con corpi provenienti dallo spazio. Il Daily Mail ci riposta questa top ten: al primo posto troviamo la Cina, seguita da altri paesi asiatici come l’Indonesia, l’India e il Giappone. In quinta posizione, invece, troviamo gli Stati Uniti d’America, che i film catastrofici ci hanno insegnato essere l’obiettivo preferito di alieni, asteroidi e altre catastrofi. A seguire, ecco le Filippine e, finalmente (o purtroppo dovremmo dire!) c’è Italia (seguita in questa classifica da Regno Unito, Brasile e Nigeria).
Non è bello vedere il nome del nostro paese tra i 10 più a rischio impatto. Impatto che potrebbe causare danni davvero pesanti, sempre secondo quanto riportato dal giornale Daily Mail riportando fonti della Nasa: “Questo studio mostra che abbiamo iniziato con il piede giusto nel catalogare questi oggetti, quelli che veramente rappresentano un rischio di impatto sulla terra. Ma ne dobbiamo trovare ancora moltissimo“.


Insomma, c’è proprio da avere paura, anche se fonti sostengono che le probabilità che um meteorite PHA, il peggiore, possa impattare sulla terra sono molto basse. Nonostante questo l’Unione Europea ha già ideato il programma NeoShield, “per studiare la fattibilità di tre opzioni: percuotere l’intruso con un missile, deviarne la traiettoria con un trattore gravitazionale oppure, extrema ratio, una bomba nucleare“. Possiamo dormire sonni tranquilli, c’è chi pensa a noi… O forse dovremmo davvero avere paura?

Rating 3.00 out of 5
[?]
Share