Share

Le immagini delle telecamere a circuito chiuso inchiodavano James Andrew Hart (conosciuto anche come “Naomi”), almeno secondo la polizia. Ma Naomi si difende: “Non posso essere io quello nelle riprese: ha un aspetto pessimo. Io ho un aspetto molto migliore”.

Nel corso del colpo, il rapinatore si è fatto consegnare poco meno di 1.000 dollari dal cassiere si una stazione di servizio di Sydney, utilizzando un taser per minacciarlo. Hart era stato arrestato alcune ore dopo, ed indossava vestiti identici a quelli della rapina.

Oltre alle considerazione estetiche, però, Hart non aveva neppure un alibi. Alla polizia ha dichiarato “ogni tanto prendo droga e poi non mi ricordo quello che è successo”, e che non ricordava di avere rapinato la stazione di servizio. Purtroppo per lui, non ricordava neppure di non averlo fatto.

Hart è stato condannato per rapina a due anni e mezzo di reclusione.
fonte web

Rating 3.00 out of 5
[?]
Share