Share

Secondo la medicina cinese gli occhi sono lo specchio dell’anima e della salute. Dagli occhi si può capire se i reni non funzionano bene, se sono intossicati e se si hanno problemi renali in generale. Capita, soprattutto nei periodi di stress, di svegliarsi con gli occhi stanchi, le palpebre pesanti e il segno scuro delle occhiaie che invecchia lo sguardo. Le cause fisiologiche delle occhiaie sono molteplici e talvolta interferiscono l’una con l’altra: a monte può esserci una cattiva circolazione con fragilità capillare, la disidratazione dei fragili tessuti perioculari, una predisposizione familiare, un eccesso di esposizione al sole che assottiglia la cute del viso. In ogni caso, l’origine remota delle occhiaie è ricollegabile a uno stato di intossicazione metabolico e a un cattivo funzionamento dei reni, gli organi deputati allo smaltimento delle tossine secondo la medicina cinese. Prima di ricorrere alla chirurgia estetica con interventi di blefaroplastica e depigmentazione, si possono mettere in atto semplici accorgimenti naturali che sortiscono un duplice effetto: eliminano le tossine dall’organismo e riducono il cedimento dei tessuti intorno agli occhi.

OCCHIAIE E OCCHI GONFI, ECCO LE CAUSE PRINCIPALI

• Uno dei fattori più comuni è l’età, il secondo è lo stress.
• Per alcuni, le occhiaie possono anche essere un’indicazione di una carenza nutrizionale. Gli esperti ritengono che le occhiaie possono apparire in casi di dieta scorretta, mancanza di vitamine e disidratazione.
• Lo sfregamento continuo degli occhi può causare irritazione. Le allergie per esempio, la dermatite atopica, fattori ereditari , la congestione nasale, irregolarità nella pigmentazione della pelle, il continuo grattarsi gli occhi, l’esposizione al sole, l’assottigliamento della pelle e la perdita di grasso e collagene, rallentamenti del microcircolo sottocutaneo. Tutto ciò rende più evidenti i vasi sanguigni sotto gli occhi.
• I muscoli facciali, come altre zone del corpo, possono diventare deboli e questo porta a pieghe o cedimenti.
• Fattore genetico, un po’ come i capelli bianchi, nel senso che se i genitori le hanno è quasi certo che la prole se le ritroverà e ugualmente l’età in cui sono comparsi sui volti dei nostri genitori è una buona indicazione di quando compariranno a noi.

DUE TIPI DI OCCHIAIE

- Le occhiaie gonfie e non troppo scure, con tendenza dei tessuti con cedimento, indicano che il corpo sta trattenendo troppi liquidi.
- Le occhiaie incavate suggeriscono invece un bisogno di idratazione e di acqua, indispensabile per spazzare via le scorie che “imbevono” i tessuti.

COME AGIRE

Per le occhiaie gonfie
Segui un regime disintossicante per alleggerire le attività renali e favorire il drenaggio dei ristagni. A tavola evita dolci o salumi, sale, caffè, zucchero bianco e burro e privilegia verdure fresche di stagione, frutta e cereali, che stimolano la diuresi e depurano l’intestino. Come drenante specifico usa il macerato glicerico di betulla.

Per le occhiaie scure, secche e incavate
Oltre a seguire le indicazioni alimentari utile per le occhiaie gonfie, intervieni con un integratore reidratante: le occhiaie scure e “secche” indicano una carenza di liquidi così marcata da impedire alla cute di eliminare i depositi di tossine. Una buona soluzione è fare irrigazioni con acqua marina nel naso ogni sera, prima di andare a dormire: si eliminano gli eventuali depositi di muco e, in più, si reidrata il contorno occhi. In alternativa applica sugli occhi una maschera preparata con un cucchiaio di yogurt intero, uno di olio di mandorle dolci e uno di miele.

RIMEDI PER OCCHI PIÙ LUMINOSI

- Bustine di tè
2 bustine di tè verde inumidite e messe per mezzora in freezer: causano una leggera vasocostrizione (temporanea) e quindi un miglioramento dell’inestetismo.
Le bustine contengono tannino, che ha effetti anti-infiammatori.

- Acqua
Bere molta acqua per mantenere la pelle idratata ed elastica. Molta significa almeno 8-10 bicchieri d’acqua ogni giorno.

- Dormire
Dormite. Inoltre dormite possibilmente sulla schiena, con la testa leggermente sopraelevata per ridurre l’accumulo di liquidi nelle palpebre inferiori. Dormire con un cuscino un po’ più alto favorisce un po’ di drenaggio e può aiutare gli occhi ad apparire meno gonfi la mattina.

- Make up
Un buon trucco se non risolvere il problema, lo copre. Utilizzate creme contorno occhi, fondotinta base, correttore per occhiaie. Evitare di usare polverine attorno alla zona degli occhi, poiché possono evidenziare le rughe.

- Freddo
Coprire gli occhi con fette gelate di cetriolo oppure la parte posteriore concava di un cucchiaio tenuto precedentemente in freezer, o sacchetti di the verde gelato.
I benefici sono temporanei ma possono sempre essere utili. Un valido rimedio per ridurre le borse sotto gli occhi, drenare e sgonfiare è la mascherina in gel defaticante.
Si conserva abitualmente in frigorifero. E la si posa sopra gli occhi per 20-30 minuti.
Si acquista in farmacia, in profumeria e nei reparti igiene del corpo della grande distribuzione.

- Occhiali scuri
Usare occhiali scuri e creme protettive. L’abbronzatura può nascondere le occhiaie nel breve termine, a lungo andare però le peggiora.

- Esercizi
Tra i rimedi naturali ci sono veri e propri esercizi da fare con gli occhi. Ad esempio per esercitare le palpebre inferiori si possono tenere gli occhi chiusi poi guardare verso il basso. Ripetere l’azione per 10 volte.

Rating 3.00 out of 5
[?]
Share