Share

Bevanda vitaminica per eccellenza, lo smoothie è una bevanda a base di frutta e verdura, ma non un frullato o un milk-shake: è piuttosto una purea fresca di consistenza liquida, preparata con ilblender (o frullatore, che dir si voglia!).
Gli smoothies hanno una consistenza più spessa di un frullato, più liquida di una purea, meno fresca rispetto a un sorbetto.
Insomma lo smoothie ha una texture inedita e piacevolissima.
Contrariamente al suo fratello maggiore, il milk-shake, in generale non contiene né latte, né ghiaccio. Ma la sua formula lascia molta libertà quanto alla scelta dei sapori e degli ingredienti. Puoi improvvisare in base ai tuoi gusti!
 
Che frutti scegliere?
Non ci sono limiti alla scelta. Ovviamente, puoi usare la frutta fresca, ma anche quella surgelata (è pratico per la frutta fuori stagione), o quella secca (come i datteri o i mirtilli).
Robot, frullatore o centrifuga?
Un semplice frullatore andrà benissimo. Se non hai il frullatore, puoi usare un robot da cucina classico. In ogni caso, deve essere abbastanza solido e potente da mixare della frutta congelata.
Se desideri preparare dei succhi di frutta, ti sarà utile avere una centrifuga. Informati bene prima di scegliere il modello: può centrifugare qualsiasi tipo di verdura? Tende a ossidare rapidamente i succhi? L’apertura è abbastanza grande da introdurvi la frutta e la verdura? Se preferisci comprare succhi di frutta già pronti, attenzione a scegliere in base alla loro qualità: evita quelli a cui sono stati aggiunti zuccheri e conservanti.
La tecnica…
Non ce n’è una! Si scelgono gli ingredienti, si mettono nel frullatore e si mixa! E poi non resta che berne a volontà.
In base alla consistenza che vuoi dare al tuo smoothie, puoi aggiungere dello yogurt o del gelato per ispessire o, al contrario, del latte e dei succhi di frutta per renderlo più liquido.
Rating 3.00 out of 5
[?]
Share