Share

La ciabatta comunemente detta “infradito” è un accessorio molto in voga tra tutte quelle persone che vogliono godersi l’Estate. Pochi lo sanno ma questo ciabatta ha un’origine antichissima: i primi “prototipi” risalgano al periodo dell’antica Roma, ma anche gli antichi Greci facevano largo uso di ciabatte infradito. Sono molte le persone a definirle comodepratiche, in una parola sola: “fresche”. Però, secondo la maggior parte dei medici, queste farebbero più male che bene. Nello specifico, i danni provocati alla schiena sarebbero a dir poco devastanti, per non parlare dei piedi o delle infezioniche vengono riscontrate facendone un uso spropositato.

La “denuncia” arriva direttamente dall’American Podiatric Medical Association, che dice senza mezzi termini:

“Le infradito fanno malissimo”, e aggiunge che le infradito sono nemicimortali della schiena – per via della brutta posturache contribuiscono a dare – senza parlare dei dolori e delle infiammazioni. È un medico dell’associazione a dirlo: “Le infradito sono dannose perché semplicemente non presentano un arco plantare, quindi mancano i cosiddetti ammortizzatori strutturali”. In poche parole, mancherebbe quella molla naturale che dovrebbe occuparsi di annullare tutte quelle sollecitazioni che il corpo riceve quando l’uomo cammina. Con il lungo andare, poi, si arriverebbe a una cosiddetta “postura d’emergenza”, capostipite a sua volta di lunghe e dolorose nevralgie.
A livelloplantare, l’infradito è causa di numerose vesciche e calli che, se bistrattate, potrebbero portare a irritazioni ben più gravi. Ciò è dovuto in gran parte alla libertà del piede, costantemente a rischio polvere e sporcizia.

Il medico consiglia di lavare bene i piedi e di usare comunissime creme idratanti, e aggiunge: “Per chi non potesse proprio farne a meno, cercate di usare quelle dotate di suola rigida, più comode e più efficaci”. Lo stesso medico, poi, scherzosamente ha dichiarato: “Nessuno però è mai morto per colpa di una ciabatta”.

Rating 3.00 out of 5
[?]
Share