Share

Le persone ottimiste hanno una minore probabilità di sviluppare problemi cardiaci di quelle che tendono a non essere di buon umore: lo afferma uno studio statunitense pubblicato dall’European Hearth JournalI ricercatori della Columbia University di New York hanno seguito per dieci anni 862 uomini e 877 donne, misurando sia i fattori di rischio per problemi cardiaci sia la tendenza a sintomi di depressione o ostilità, o al contrario a sentimenti positivi.

Al termine della ricerca, lo studio ha trovato che un atteggiamento positivo nei confronti della vita protegge dai problemi cardiaci per un 22 per cento a punto su una scala di 5 punti da ‘nessuno’ a ‘estremo’. “Chi non ha nessun atteggiamento positivo – ha spiegato Karina Davidson, che ha coordinato lo studio – ha il 22 per cento in più di probabilità di ammalarsi di chi ne ha ‘poco’, che a sua volta ha il 22 per cento in più di probabilità di chi lo ha ‘moderato”‘.

 

“Ci sono diverse possibili spiegazioni per questo fenomeno, che va comunque ancora approfondito – continua la ricercatrice – per prima cosa chi ha un atteggiamento positivo ha periodi più lunghi di relax, e potrebbe avere una migliore regolazione del sistema parasimpatico. Inoltre gli ottimisti recuperano prima dalle forti condizioni di stress e sono meno inclini a riviverle”.

A conferma di questa teoria c’è un’altra ricerca, precedente a questa, durata otto anni e fatta su un campione di 100 mila soggetti, che aveva messo altrettanto in rilievo l’associazione tra ottimismo e salute fisica. Lo studio, infatti, condotto sotto l’egida dell’Università di Pittsburgh e pubblicato sulla rivista scientifica Circulation, ha scoperto che le pessimiste – il campione indagato era composto di sole donne – in media hanno la pressione sanguigna più elevata e unamaggiore quantità di colesterolo nel sangue.

La ricerca per durata ed estensione è tra la più accurate del genere, nonostante siano numerose le pubblicazioni che hanno dimostrato una relazione tra la buona salute e un atteggiamento mentale positivo.

Rating 3.00 out of 5
[?]
Share