Share


Ti svegli spesso durate la notte, hai difficoltà ad addormentarti, il tuo sonno è disturbato? Segui i nostri semplici consigli per dormire i sonni sereni e tranquilli che hai sempre sognato.

Ecco le cinque regole che possono aiutarti a prevenire l’insonnia.

1– Regolarizza il sonno

Hai problemi a prender sonno la sera? Forse, molto semplicemente, perdi l’ora giusta per addormentarti, perché magari vuoi vedere la fine del film, ti fai prendere dalla lettura di un libro o semplicemente sei con i tuoi amici… Visto che il sonno è organizzato in cicli di circa un’ora e trenta, se perdi il « treno », dovrai aspettare il prossimo. Rischi allora di girarti e rigirarti sul letto senza riuscire a chiudere occhio! Ma, se sei un tipo notturno, è inutile andare a letto con le galline, non riusciresti comunque ad addormentarti! Quando i tuoi occhietti bruciano e sbattono, se sbadigli… è giunta l’ora, fila a nanna! Cerca a questo punto, per quanto possibile, di coricarti e svegliarti ogni giorno approssimativamente alla stessa ora. Se non mantieni un ritmo regolare (andare a dormire alle 11 la sera durante la settimana, alle 4 del mattino il sabato, svegliarti alle 14, e via dicendo) sarà sicuramente molto più difficile.

2– Trova la temperatura ideale

La sera, prima di andare a letto, fai un bagno caldo per rilassarti? Errore! Il corpo, al contrario, quando si prepara a dormire, diminuisce la temperatura interna. Se vuoi mantenere questa abitudine che ti da sollievo, fai un bagno o una doccia tipieda, ma che non superi i 37°C. Abbassa la temperatura della tua camera, mantienila a 20°C, e dormi sempre con i piedi al calduccio! Alcuni studiosi hanno da poco dimostrato che riscaldare le estremità migliora la vasodilatazione delle vene, favorendo l’addormentamento.
Tira fuori dall’armadio le calze da notte!

3– Fai un pasto leggero

Una digestione difficile non facilita il sonno, tutt’altro… Evita dunque i pasti pesanti prima di metterti a letto. Elimina carne rossa, cibi speziati, alcol, caffé o tè. Meglio un’insalata, pane, pasta, pesce o verdure e tutti i prodotti lattieri che contengono triptofano, sostanza che produce la serotonina, ormone della tranquillità e del sonno! Cena presto (l’ideale, due ore prima di andare a dormire). Bevi una tisana di erbe (tiglio, verbena, camomilla o fiori d’arancio, ma anche passiflora, valeriana, biancospino e luppolo, efficaci contro il nervosismo), oppure un bicchiere di latte tiepido che ha un effetto sedativo.

4– Metti in ordine il nido

Dormi male? Sposta immediatamente la televisione, se troneggia ai piedi del letto: è una delle prime misure raccomandate dagli specialisti del sonno. Inoltre, la tua camera non deve diventare un secondo ufficio… Peggio ancora se lavori sotto le coperte! Una camera da letto è un posto dove si dorme, non una sala multiattività! Quanto al letto, è un elemento fondamentale: difficile vivere notti serene se si dorme su un materasso deforme o che al minimo movimento del compagno di camera ti fa traballare. Il materasso va cambiato ogni 10 anni. E il tuo, quanti ne ha? 
Ah, non dimenticare di aggiungere a questa lista utili tappi per le orecchie (se il tuo partner russa).

5– Evita noie e scocciature!

Se hai un sonno leggero, alcune attività intellettuali lo perturbano fortemente. 
Evita dunque televisione, videogiochi e qualsiasi preoccupazione: tasse, contabilità, compiti da rivedere… Da proibire anche e soprattutto le liti di coppia! Non c’è  niente di meglio per innervosirsi,  rimuginare una volta a letto e dormire male! 

 

Fonte Web

Rating 3.00 out of 5
[?]
Share