Share

Se anche il solo pensiero di avvicinarvi alla bilancia vi scatena ansia e malumore, e temete la prova degli abiti più leggeri e meno coprenti che si indosseranno nel periodo estivo ormai imminente, niente panico! 

L’importante è non affidarsi a diete “miracolose” ed improvvisate, suggerite da qualche amico o, peggio, fai-da-te scopiazzando qua e là, tra ritagli e appunti che promettono di perdere parecchi chili in poco tempo.

Questo non solo è dannoso per la salute, ma è controproducente per la vostra stessa silhouette in quanto, appena riprenderete una normale alimentazione, quanto perso verrà recuperato in tempi brevi.

Si tratta, invece, di impostare un corretto regime alimentare, più che una dieta vera e propria, che dovrebbe essere mantenuto tutto l’anno.

In questo senso possono essere molto utili le “quindici regole d’oro” che sono state formulate in occasione del 23° Congresso nazionale dell’Andid, l’Associazione Nazionale Dietisti, tenutosi a Milano. 

Ecco i 15 consigli dei dietisti che possono aiutarci a depurarci ed alleggerirci:
1. non saltare mai i pasti, colazione compresa;
2. includere a ogni pasto una porzione di carboidrati;

3. includere a ogni pasto principale una buona porzione di verdura;
4. durante gli spuntini – che devono essere al massimo 2 al giorno – preferire la frutta;
5. limitare l’assunzione di formaggi a 2-3 volte a settimana;
6. consumare il pesce almeno 2 volte a settimana;
7. includere in uno dei pasti principali, almeno 2-3 volte a settimana, piatti unici come le zuppe (legumi,cereali ecc.);
8. preferire i condimenti vegetali per i primi piatti e limitare i sughi più ricchi a 1-2 volte a settimana;
9. semmai abbinarli dopo a un contorno di verdure;
10. evitare la somma di alimenti con uguale funzione nutritiva durante lo stesso pasto;
11. utilizzare diversi metodi di cottura come il vapore, la lessatura, l’umido, la griglia e i brasati;
12. utilizzare come ingredienti: verdure, acqua o brodo vegetale ed erbe aromatiche per ridurre al minimo l’uso di grassi da condimento e la quantità di sale;
13. privilegiare l’olio extravergine d’oliva e utilizzarlo in minima quantità durante la cottura – meglio aggiungerlo a crudo a fine cottura;
14. limitare il consumo di dolci, da preferire a fine pasto o a colazione, piuttosto che fuori pasto; 15. bere almeno 1 litro e mezzo, 2 litri di liquidi al giorno.

 

FONTE WEB

Rating 3.00 out of 5
[?]
Share