Share

 

Ci sono diversi fattori che causano l’alito cattivo, come i problemi gastrici, la scarsa igiene orale, le malattie gengivali, un’alimentazione  scorretta, la stitichezza , il fumo, il diabete , disturbi digestivi , disfunzioni del fegato, gocciolamento nasale o stress.

Può anche apparire alito alitosi o male dopo un pasto ricco di aglio , cipolla o specie. La placca dentale ha un ruolo chiave nel generare alitosi! La placca è una pellicola morbida e piena di batteri (possono arrivare a 50 miliardi) è fissata ai denti e/o alle gengive causando il cattivo odore e di conseguenza l’alitosi. Per questo è fondamentale avere un’ottima igiene orale.

Per scoprire se hai l’alito cattivo, ci sono diverse tecniche, quali:

  • Mettete un fazzoletto sulla bocca, soffiare e poi sentire l’odore del fazzoletto. Se si nota un odore insolito, hai l’alito cattivo!
  • Mettere le mani a coppetta espirare a lungo nel cavo delle mani. Se si sente un cattivo odore hai l’alito cattivo.
  • Il filo interdentale  deve passare senza problemi tra i denti. Successivamente non deve avere un odore sgradevole.

Rimedi Della Nonna contro l’alitosi:

  • Utilizzare un dentifricio con clorofilla.
  • Un rimedio naturale è quello di mangiare una pesca gialla a digiuno.
  • Se l’alitosi è causata da le gengive infiammate o sanguinanti, sciacquate la bocca con un colluttorio composto da due cucchiai di salvia e mezzo litro di acqua. Questa preparazione deve essere portata ad ebollizione e poi lasciata riposare per 20 minuti.
  • Un altro rimedio casalingo è l’uso del prezzemolo. Per effettuare questa operazione, far bollire due tazze di acqua e alcuni rametti di prezzemolo insieme a due o tre chiodi di garofano interi. Questa miscela deve essere agitata e lasciata raffreddare. Va poi filtrata ed usata come un “collutorio” facendo dei risciacqui più volte al giorno.
  • Un ottimo collutorio al naturale che combatte l’alito cattivo è composto da: un cucchiaio di bicarbonato di sodio in un Bicchiere (grande) di acqua.
  • Masticare, dopo un pasto, un chiodo di garofano, anice o cannella.
  • Liquefare 250 grammi di carote , 125 grammi di spinaci e 125 grammi di cetriolo. Prendete una mezza tazza dopo i pasti principali (pranzo e cena).
  • Frullare in un succo di pesca, mezzo pompelmo, 1/4 di mango, due rami di menta e mezzo bicchiere di acqua. Prendere tutti i giorni a mezzogiorno tre volte a settimana per un mese ..
  • Preparare un tè con un cucchiaio di menta piperita in una tazza di acqua. Far bollire per 10 minuti e prenderlo dopo ogni pasto.

Raccomandazioni:

Per combattere l’alito cattivo, si consiglia di:

Non trascurare la lingua quando vi lavate i denti. Per la pulizia, si consiglia di strofinare lo spazzolino da denti delicatamente contro la vostra lingua.

Sostituisci il tuo spazzolino da denti e filo interdentale ogni mese dopo la spazzolatura.

Evitare i seguenti alimenti e bevande:

  • Alimenti come cipolla, aglio, pastrami, peperoni, salame, formaggio e tonno
  • Bevande come birra, caffè, whisky e vino, in quanto lasciano residui di placca.
  • Gli alimenti che vengono lasciati tra i denti facilmente come i dolci in particolare le caramelle appiccicose.
  • Prendersi cura della vostra alimentazione. Non si tratta solo di evitare i cibi ad alto contenuto di grassi, ma è anche necessario che l’alimentazione sia equilibrata.

Andare dal dentista regolarmente e praticare una buona igiene orale.

Portare uno spazzolino da denti quando si mangia fuori casa, perché se ti lavi subito dopo aver consumato degli alimenti, si possono eliminare alcuni odori.

Bere molta acqua. Una corretta idratazione promuoverà la secrezione di saliva, che contiene degli enzimi protettivi che combattono i batteri nocivi e l’insorgenza di alito cattivo. Si consiglia di bere almeno otto/dieci bicchieri di acqua al giorno.


Rating 3.00 out of 5
[?]
Share