Share

 

Il mal di schiena nelle donne può anche avere origini nascoste, a cui non si era pensato. 

La taglia sbagliata… e quindi il reggiseno troppo stretto.. ma pure il mal di testa e cervicale del quale almeno 6 donne su 10 ne soffrono 

A dare notizia dell’aumento di mal di schiena, sensazioni d’intorpidimento e altri sintomi correlati è il britannico Daily Mail, che cita l’opinione di un’esperta di reggiseni, tale Natasha Hatwell, di Bravissimo – un’azienda specializzata in biancheria intima.
Secondo l’esperta, le donne dovrebbero controllare sovente la propria taglia di reggiseno perché questa può variare nel corso del tempo, e i fattori di queste modifiche possono essere molti.

«Gli errori più comuni  – spiega Hatwell – sono indossare una taglia di reggiseno con coppa troppo piccola, ma con una parte posteriore che è troppo grande. Questo significa che il peso viene sostenuto dalle spalle, il che porta al mal di schiena».
Secondo l’esperta, la maggioranza delle donne continua ad acquistare sempre lo stesso reggiseno, della stessa taglia e conformazione, per anni. Ma, come detto, la forma del reggiseno, la taglia delle coppe e anche del sottoseno può variare nel tempo, anche più volte.

[ad] Slot Pubblicità #4 vuoto!


Altri fattori che possono influire su numerosi fastidi patiti dalle donne sono una cintura troppo stretta o una eccessiva pressione intorno alla vita che può causare formicolio e bruciore alla parte alta della coscia; e inoltre causare sensibilità che si avverte quando ci si faccia la doccia o un bagno.
Altri attentatori alla salute delle donne, sempre secondo l’esperta, sono i tanga e i g-string che possono causare bruciature da attrito. Infine non manca una stoccatina contro le calzature infradito che, a detta di Hatwell, possono portare a una condizione detta dito ad artiglio.
In sostanza, non sono solo gli stili di vita, i possibili vizi come fumo o l’alcol, la dieta scorretta ad attentare al benessere, ma anche cosa ci si mette addosso – una condizione di cui spesso non si tiene conto.

FONTE WEB
La Stampa

Rating 3.00 out of 5
[?]
Share