annunci per immobili
affitto e vendita case
Blackjack - 500€
casino online
annunci immobiliari

LA GASTROENTERITE

Share

 

Diarrea, dolori di pancia, nausea…La gastroenterite si invita ogni anno in occasione delle festività. Ma cosa fare perché queste infezioni non rovinino la vostra stagione invernale?

Puntuale come l’arrivo di Babbo Natale, il virus della gastroenterite si invita durante le ultime settimane di dicembre e continua a infierire fino alla metà di gennaio. Per combattere questo sgradevole parassita, una è la soluzione: un’igiene impeccabile. 

La gastroenterite si invita per le feste!

Come la maggior parte dei paesi europei, anche la Francia è periodicamente vittima di un’epidemia invernale di gastroenteriti acute. Secondo “réseau Sentinelle”, una rete di 1.260 medici generici volontari ripartiti sul territorio nazionale francese e preposti al controllo delle epidemie, ogni inverno queste infezioni sono all’origine di oltre un milione di visite presso i servizi di medicina generale.
Come ogni anno, il picco è atteso per le prime due settimane di gennaio. Ma attenzione: queste infezioni possono rivelarsi pericolose per i soggetti più cagionevoli.

Un'infezione non sempre benigna

Nella maggior parte dei casi, la gastroenterite è causata da un virus: il rotavirus. Ma talvolta può anche trattarsi di batteri, ad esempio la salmonella. Provoca diarrea e vomito da 2 a 3 giorni nella maggior parte dei malati e risulta molto sgradevole, anche se priva di pericoli per gran parte delle persone. Altri disturbi associati sono mal di testa, indolenzimento, febbre e stanchezza. Prestare comunque attenzione agli anziani e ai bambini più fragili! In questi soggetti, infatti, una sola giornata di diarrea può provocare forti disidratazioni. Ogni anno si contano circa 600 decessi causati da influenza intestinale, soprattutto in età estreme (sotto i 5 anni e oltre i 75)

La gastroenterite si prende mangiando alimenti contaminati o bevendo acqua sporca, ma anche attraverso il contatto diretto con i malati. Quindi, per evitare di essere infettati non esistono segreti. Occorre:

  • Prestare attenzione all’igiene delle mani e delle superfici. Lavarsi le mani con sapone quanto più spesso possibile e accuratamente, non scambiarsi bicchieri o posate quando si è a tavola…
  • Attenzione alla preparazione dei cibi. Durante la preparazione dei pasti (in particolare quando si è in gruppo con altre persone), è necessario attenersi a severe regole igieniche (lavarsi le mani, indossare guanti monouso). Le persone malate non devono ovviamente partecipare alla preparazione dei cibi.
  • Due vaccini disponibili. Nel 2006, sono stati introdotti due vaccini sul mercato francese, di cui è stata comprovata l’efficacia contro i ceppi di gastroenterite più diffusi in Europa e negli Stati Uniti. Colto dall’eventualità di una vaccinazione di massa, il Consiglio superiore di igiene pubblica francese ha deciso di differenziare per il momento la raccomandazione per i neonati di età inferiore ai 6 mesi, a causa del costo attuale del vaccino (circa 150 euro).
  • Soluzioni per la reidratazione. Questi composti rappresentano la migliore forma di prevenzione dalle complicazioni causate dalla diarrea. Proprio perché favoriscono una reidratazione precoce dell’organismo, questi prodotti sono dispensati dal Sistema Sanitario Nazionale.

Le persone già malate devo adottare tutte queste precauzioni. Una madre malata farà attenzione a lavarsi sistematicamente le mani prima di toccare i figli e di cucinare. Limiterà quindi il contatto allo stretto necessario. Per i neonati, al minimo dubbio che possa trattarsi di gastroenterite, andare di volata dal medico o al Pronto Soccorso. Per quanto riguarda ibambini e gli anziani, cercare di far bere una grande quantità di acqua o speciali soluzioni di reidratazione in vendita in farmacia. E se siete voi in prima persona a essere malati, neppure voi siete dispensati dal bere molta acqua. Tanto riposo e il tempo vi aiuteranno a superare questo piccolo malessere invernale!

PAGINA INIZIALE

FONTE WEB

Share
Nessun commento presente.
*

Human Verification: In order to verify that you are a human and not a spam bot, please enter the answer into the following box below based on the instructions contained in the graphic.


Twitter Users
Enter your personal information in the form or sign in with your Twitter account by clicking the button below.

Twitter Tweet This
Nessun trackback