annunci per immobili
affitto e vendita case
Blackjack - 500€
casino online
annunci immobiliari

SPECIALE NATALE 2012… IDEE REGALO E ADDOBBI

Share

ORMAI SIAMO QUASI GIUNTI ALL’ENNESIMO NATALE 

QUELLO DEL 2012 SARA’ RICORDATO COME IL NATALE DEI MAYA.

E COME IN QUEST’ANNO SE NE SIA PARLATO A FONDO DI QUESTO ARGOMENTO 

STRANO QUALI SONO STATE LE LORO PROFEZIE.

MA ORA TORNIAMO A NOI.. VEDIAMO UN PO’ DI ORIGINI E ALTRO 

L’albero di Natale, ovvero l’abete adornato di palline, fiocchi e decorazioni, è uno dei simboli del Natale. Vi andremo a raccontare due leggende a riguardo. Si narra che tanto tempo fa, in un villaggio di campagna, un ragazzino decise di recarsi nel bosco per cercare un ceppo di legno da bruciare. Era la Vigilia di Natale e c’era una tradizione da rispettare. Il ragazzino non si accorse però che era giunta ormai la sera, finì così per perdersi. Pian piano iniziò a nevicare e la paura prese il suo cuore. Era tempo che attendeva quel Natale, avrebbe potuto festeggiarlo con i suoi cari? Continuò a camminare nel bosco, alberi nudi costeggiavano il suo passaggio, fino a quando giunse di fronte ad un enorme albero ricco di foglie fitte e rami robusti. Si raggomitolò ai piedi dell’albero per proteggersi dal freddo e dalla neve, era un abete. L’albero, vedendo il fanciullo tremare, piegò i suoi rami in modo da formare una capanna e tenere al riparo il ragazzo per tutta la notte.

L’indomani la voce dei suoi compaesani lo svegliò. Lo stavano cercando. Il ragazzo uscì dal suo riparo e li chiamò. Davanti a loro si stagliò un magico spettacolo: la neve posata sui rami aveva formato cristalli e decorazioni di ogni sorta che con la luce del sole emanavano un gran bagliore.

Da quel giorno l’abete è in tutte le case come simbolo del Natale, riempito di addobbi e di luci riproduce ogni anno lo spettacolo che gli abitanti di un villaggio videro quel giorno. Da allora gli abeti pendono i loro rami verso terra, quasi a ricordare quel dolce evento.

Si narra, inoltre, che tanti anni fa in Germania un taglia legna stava tornando a casa. Era una notte fredda come il ghiaccio. Camminando l’uomo si trovò di fronte ad una scena stupenda. Un manto di stelle e di neve brillava tra i rami di un pino. Sulla strada di casa, l’uomo tagliò un piccolo pino e lo portò a casa. Lo coprì di piccole candele e nastrini bianchi. Voleva riprodurre ciò che aveva visto quella notte. La moglie e le persone del villaggio furono così affascinati nel vedere l’alberello che da quel giorno tutte le case del villaggio ebbero un albero di Natale.

 

 

Share
Nessun commento presente.
*

Human Verification: In order to verify that you are a human and not a spam bot, please enter the answer into the following box below based on the instructions contained in the graphic.


Twitter Users
Enter your personal information in the form or sign in with your Twitter account by clicking the button below.

Twitter Tweet This